lunedì 1 maggio 2017

opere buffe

Inaugurazione della collettiva "opere buffe" nello spazio Studio17 di Aversa. La mostra raccoglie i lavori di 12 artisti tra i quali il mio, "l'altro mondo", progettato per l'occasione.


































sabato 29 aprile 2017

l'altro mondo















Questo mondo non mi piace... ma a chi lo dico?
Il futuro arriverà ma in ritardo!


Siamo una scomoda presenza che inquina, siamo valori decaduti,
siamo religioni che ammazzano, siamo astronauti che girano a vuoto nello spazio. Ruotiamo su noi stessi senza mai uscire dalle debolezze umane, dalle effimere illusioni, dall'epicentro delle parole.
La terra il nostro bersaglio preferito.
















La vita scorre sul filo dinamico della sofferenza.
La pace è equilibrio.

















Nella scatola mentale può succedere di tutto, anche attraversare le illusioni, andare in un altro luogo, magari aiutandoci con una mappa. I confini vanno superati! L'anima senza il peso del corpo. Una testa nuova per costruire un mondo altro che trova nell'amore il vero fine dell'esistenza.



















L'amore è tutto carte da decifrare... e lunghe notti e giorni 
per imparare... [Ivano Fossati]

giovedì 27 aprile 2017

l'altro mondo

Progetto per la collettiva "opere buffe"
che inaugura il nuovo spazio di arte
contemporanea Studio17 di Aversa.





















martedì 7 marzo 2017

Libri d'arte


















Svolgimento © 2017
(omaggio a Fausto Melotti)

Il libro che non si legge ma si guarda. Scritto con la carta. Dentro ci sono storie, si intrecciano destini. Tutto è segnato nella sua trama. Un libro che come i papiri si srotola, si raccoglie in una matassa. Aspetta un paio di ferri per formare una nuova maglia, una nuova scrittura...
















sabato 14 gennaio 2017

le spose




















Mia madre è stata una sposa, non so se perdonarla per questo.
Le spose si sposano e qualche volta mettono al mondo nuove anime. Un soffio di vento ma qui c'è qualcosa che non mi piace. Sono nato di domenica ma essere buoni è un impegno sovrumano. Mia madre è stata una sposa e per questo ha sempre lavorato. Mia madre è entrata in una malattia senza tempo. Il suo cuore di sposa si è fermato ma le ore continuano a trascorrere inesorabili. L'altra madre è una sposa d'altri tempi. La guerra gli ha portato via i ricordi. Un giorno gli è capitato un figlio del lavoro. Ho nostalgia dei suoi teneri sguardi. Mi ha amato come un pensiero semplice. Mi ha lasciato un grido da riempire. Questa sposa mi ha provocato la poesia. La terza sposa mi appartiene, ha un compito speciale. È un sogno navigabile. È l'arte che diventa vita. È la compagnia che ti lascia solo. È l'amore in equilibrio. È una promessa latente. È una chiave che non apre niente. Comunque, nonostante le spose, questo mondo continua a non piacermi...

il 28 dicembre 2016 alla presentazione della rivista UT
sul tema " la sposa"

giovedì 22 dicembre 2016

oh my god!













il presepe interpretato da 14 artisti del contemporaneo
la mia installazione "le vie degli angeli"




giovedì 15 dicembre 2016

le vie degli angeli

Il natale è la festa dei bambini... Ma davanti al presepe non ci sono tutti. Dove sono finiti gli angeli custodi? Alcuni arrivano dal cielo travestiti da aviatore e con ali da guerra. Gloria alle bombe dall’ alto dei cieli e pace in terra agli uomini involontari! Ma dove sono i bambini? Tra le macerie o in fuga, aggrappati ad un gommone. Nessuno li vede. Sono disorientati, nessuno gli indica la strada.
Gli angeli sono i custodi del dialogo. Un macigno interrompe ogni comunicazione, un filo a piombo senza nessun equilibrio interiore. L’istallazione, una segnaletica stradale, indica i luoghi, vuole annunciare e denunciare. Paesi, città, dove si nasce per essere sacrificati dal mondo che non conosce amore. Un (pre)sentimento annunciato. Un percorso duro, voluto dalla follia dell’uomo.
Alla fine una “totemica presenza”, frase rubata ad un critico d’arte pellerossa, carica di simboli e spiriti protettivi, che dovrebbe far riflettere sulla vita assurda dell’intero villaggio umano...

Progetto per la collettiva "OH MY GOD!" 
Spazio Corrosivo - Marcianise (CE)